Home » economia » Le aziende cercano lavoro ma non ci sono disoccupati: il paradosso che rischia di portare alla crisi

Le aziende cercano lavoro ma non ci sono disoccupati: il paradosso che rischia di portare alla crisi

Troppi posti di lavoro e poche persone. In Danimarca non ci sarebbero abbastanza lavoratori da assumere, questo è quanto raccontato dal New York Times che ha incontrato l’imprenditore Peter Enevoldsen, proprietario di un’azienda meccanica, la Sjorring Maskinfabrik. 

2290287_danimarca_lavoro

Enevoldsen ha confessato di avere molte difficoltà ad assumere personale e non perché le sue offerte di lavoro non siano valide, ma perché nel suo Paese non ci sono abbastanza disoccupati. La popolazione in età da lavoro, infatti, ha già un’occupazione e per chi recluta personale non è facile trovare candidati.  In Danimarca il tasso di disoccupazione non va oltre il 4,3% e l’economia del Paese è in continua ripresa. Quello che potrebbe sembrare uno scenario idilliaco ha però il rovescio della sua medaglia: la troppa occupazione obbliga le aziende a rallentare la produzione o rifiutare alcuni contratti. E la situazione sembra essere sul punto di diventare un grave problema: se il tasso di disoccupazione non dovesse crescere potrebbe esserci un brusco stop alla crescita economica.

Le aziende cercano lavoro ma non ci sono disoccupati: il paradosso che rischia di portare alla crisiultima modifica: 2017-03-02T01:05:35+00:00da elliaellia
Reposta per primo quest’articolo
, , , , , , , , , , , , , ,

About